Volontari sempre più professionali anche grazie a LinkedIn

Volontari-Linkedin

Il social network dedicato ai professionisti lancia un nuovo sito dove far incontrare associazioni e persone disposte a fare i  volontari. La scelta nasce da una doppia motivazione: l’esigenza delle organizzazioni di trovare risorse qualificate e la disponibilità dell’82% degli utenti di LinkedIn, oltre 250 milioni nel mondo.

L’iniziativa è partita da pochi giorni, il 15 gennaio scorso Continua a leggere

Volontariato, il vademecum per attrarre i giovani

High-volontariato

Per il magazine Vita.it la giornalista e blogger Serena Carta ha intervistato associazioni e organizzazioni del Terzo settore per capire quali errori fanno e per individuare nuove strategie per coinvolgere i giovani in attività di volontariato. E ha individuato sette regole, una sorta di vademecum. Tra gli aspetti fondamentali anche il recupero della funzione educativa. Continua a leggere

Agenda digitale per l’Europa: il ruolo della scuola

Fondazione-Mondo-Digitale-Facebook

Su Agenda Digitale, il giornale on line del Corriere delle Comunicazioni dedicato all’Agenda digitale italiana, oggi Roberto Moriondo firma un contributo dal titolo molto concreto: No money? No Digital Agenda.
Anche secondo Moriondo, rappresentante Regioni-Agenzia per l’Italia Digitale, “si possono e si devono usare i fondi strutturali della prossima programmazione europea e quelli di Horizon 2020, come già suggerito da Agostino Ragosa e Roberto Sambuco. Ma Moriondo aggiunge una priorità: “un’urgenza è la scuola”. Continua a leggere

La scuola che buca lo schermo

La-scuola-buca-lo-schermo-2

Anche i non addetti ai lavori conoscono il significato dell’espressione “bucare lo schermo”, che significa imporsi all’attenzione dei telespettatori, capacità di far presa sul pubblico. E la scuola può fare questo? Ragazzi che studiano in laboratorio alle prese con le saldature di un robot e “vecchi” che tornano a scuola per imparare a smanettare sulla tastiera a chi possono interessare? La scuola può ancora incuriosire il grande pubblico? Continua a leggere