No child left behind: test e inclusione scolastica

inclusione-scolastica

Cosa succede se nelle scuole imperversa il teaching for testing? "Lasciata da parte ogni altra materia, si insegna e si studia solo perché siano meglio affrontati i test di lingua e matematica". Il caso americano nella riflessione del professore emerito Tullio De Mauro sulle pagine del settimanale Internazionale.

Continua a leggere

Didattica: l’esperienza della scuola che abbandona i voti numerici

vic-Fezensac

C’è un piccolo comune francese, Vic-Fezensac, che non arriva a 4.000 abitanti, al centro della rubrica Scuole di Tullio De Mauro. La scuola locale sta sperimentando un nuovo sistema di valutazione… Al testo di De Mauro, pensato per la versione cartacea del settimanale, aggiungiamo, come di consueto, i link per ulteriori approfondimenti.

Continua a leggere

Misurazione e valutazione: la mannaia di esami e test finali

De-Mauro-bambini

“Esami e test finali diventano un’inutile mannaia se gli insegnanti sono a ogni istante appassionatamente impegnati in un colloquio per capire se e come cresce il sapere e saper fare di ogni singolo alunno”. Sulle pagine del settimanale Internazionale il professore emerito Tullio De Mauro torna a parlare di valutazione, prendendo spunto dal convegno in programma a Roma.

Continua a leggere

De Mauro: “Fermate quei test”. Ma anche giornalisti e politici frettolosi

De-Mauro-FMD

“Dietro ogni sistema scolastico ci sono diversità di tradizioni e cultura che i test internazionali, per essere comparabili, devono ignorare e rischiano di calpestare”. Come promesso il professore emerito Tullio De Mauro torna a parlare anche questa settimana dei dati che “piovono a scroscio su scuola ed educazione”. Il titolo della rubrica del settimanale Internazionale in edicola è “Fermate quei test”. Continua a leggere

Valutazione scolastica: servono scudetti, brevetti e stelle per motivare gli alunni?

mimerito

Oggi vi proponiamo l’intera pagina che il quotidiano La Stampa dedica alla questione della valutazione nella scuola e al progetto pilota Mimerito, che prevede scudetti, brevetti e stelle per valorizzare i risultati degli alunni. Nei box le opinioni di  Gustavo Pietropolli Charmet, psicoterapeuta esperto di infanzia e adolescenza, e di Gabriele Toccafondi, sottosegretario del ministero della Pubblica Istruzione. Continua a leggere