La generazione always on, sempre raggiungibile, è capace di attenzione veloce

nativi-digitali

“L’attenzione a breve termine non vuol dire necessariamente attenzione debole, può significare attenzione veloce”. […] “I ragazzini pensano di non amare lo studio perché il sistema educativo fallisce sistematicamente nel coinvolgerli. E questo li manda fuori di testa”. Il quotidiano Avvenire ospita un intervento del sociologo e massmediologo belga Derrick De Kerckove, docente di “Sociologia della cultura digitale” e “Marketing e nuovi media” presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Continua a leggere

Social network, più donne su Facebook e Twitter

social-media-donne

Secondo uno studio americano le donne sono più “social”: superano gli uomini per presenza su piattaforme come Facebook, Twitter o Tumblr e sono più inclini a partecipare alla vita sociale ‘virtuale’ nei modi più diversi e anche dai dispositivi mobili. L’agenzia Ansa riporta uno studio di FinancesOnline su dati, con base statunitense, del Pew Research Center e Burst Media, in occasione dell’8 marzo, celebrato anche da Google con un logo speciale. Continua a leggere

L’evoluzione digitale della specie e la decrescita felice di Facebook

social-network

Del tentativo di Facebook di comprare per 4 miliardi di dollari Snapchat ne hanno parlato tutti i giornali e in molti hanno cercato di capire perché i giovani snobbano Facebook che però continua a fidelizzare gli adulti: Facebook resta social network di riferimento per gli adulti Usa. Continua a leggere