Al liceo Severi di Salerno la robotica educativa non ha bisogno di quote rosa

Severi di Salerno

Sono 5 ragazze e 7 ragazzi a comporre lo staff di progettisti del liceo: promuovono progetti di robotica educativa nella scuola e sul territorio e partecipano a gare internazionali, come la RomeCup. Le nuove “matricole” si chiamano Roberta, Martina e Valeria.
La prof.ssa Lucia Mazzeo, che guida lo staff di robotica del liceo scientifico Francesco Severi di Salerno, è stata tra le prime a rispondere Continua a leggere

Robotica educativa: è tempo di sfide. Verso la #RomeCup2014

robotica-educativa-7

Si avvicina l’ottava edizione della RomeCup, la manifestazione che riunisce le eccellenze della robotica italiana nella capitale, dal 19 al 21 marzo 2014. Tante le novità di quest’anno a partire dalle prestigiose location dell’evento: il Tempio di Adriano a Piazza di Pietra, il Campidoglio (la salla della Protomoteca nel palazzo Senatorio) e l’istituto professionale Carlo Cattaneo con la sede centrale a Testaccio e una succursale nel centro di Roma, a corso Vittorio Emanuele. Continua a leggere

Robotica di servizio: Inail e Sant’Anna sperimentano un esoscheletro per la mano

robotica-di-servizio

Dalla sala stampa dell’Inail, nostro partner nei progetti e-Care Family e The Italian Makers, vi proponiamo questa notizia che racconta l’avvio di una sperimentazione per restituire la sensibilità perduta alla mano, grazie ad un esoscheletro. E, come ogni anno, alla RomeCup 2014 sarà dedicato ampio spazio anche alla biorobotica e alla robotica di servizio. Continua a leggere

Robotica educativa: a Catania la scuola campione di Cospace Theatre

robotica-educativa-Archimede

Oggi il quotiano Il Sole 24 Ore dedica un’ampia guida alla scelta delle scuola superiore con una mappa degli istituti che hanno già realizzato una forte sinergia con le imprese. Tra questi c’è l’Itis Archimede di Catania che da anni investe nella robotica educativa: la scuola ha anche collaborato con la Fondazione Mondo Digitale per l’organizzazione della RomeCup ed è campione del mondo nella categoria Cospace Theatre. Continua a leggere

Robotica educativa: tutti al cinema aspettando la RomeCup

Cybermovie-RomeCuo

Satomi frequenta un istituto professionale, senza troppo entusiasmo o particolari aspirazioni, e fa parte di uno dei due team di robotica della scuola, quello  che riscuote meno successi in gara. Satomi, che non sopporta di perdere, trasforma la partecipazione al Torneo nazionale di robot in una sfida con se stessa, ritrovando inaspettate energie e scoprendosi fortemente determinata. Continua a leggere

Robi, il robot che si compra in edicola come le figurine. Ma è già programmato

Robi

Robi, creato da un designer giapponese specializzato in robotica, Tomotaka Takahashi, 38 anni, è un progetto tutto italiano, firmato dalla De Agostini Publishing. L’azienda, guidata da Alessandro Belloni, ha un giro d’affari di 500 milioni di euro e una presenza in 53 Paesi.
A marzo del 2013 Robi è stato lanciato in Giappone con una collezione in 70 uscite con un enorme successo: 100mila piccoli Robi da costruire pezzo a pezzo, settimana per settimana, in altrettante case giapponesi. Continua a leggere

Robotica educativa: RoboBee, l’ape robot, è ora un microdrone

ape-robot

I bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria muovono i primi passi nella robotica educativa con Bee-Bot, l’ape robot, un “giocattolo-robot” progettato per la scuola. L’ape robot, chiamata anche l’apina, consente ai più piccoli di avvicinarsi con il gioco al mondo della robotica e ad apprendere le basi dei linguaggi di programmazione, li aiuta a visualizzare i percorsi nello spazio, a sviluppare la logica e a contare, e a muoversi nello spazio (vedi Robotica educativa, Primi percorsi e giochi interattivi). Continua a leggere

L’uomo robot: la tecnologia indossabile

Ces

Il Corriere della Sera racconta le novità in mostra al Consumer Electronic Show di Las Vegas e definisce il 2014 l’anno della cura di sé digitale. L’inviato dell”agenzia Ansa descrive i nuovi trend del 2014. Ma quali sono le conseguenze della tecnologia indossabile per la privacy? Continua a leggere

I prof usano i droni per “beccare” gli studenti copioni. Ma non è questa la robotica educativa

drone

robotica educativaChi ha progettato il drone, un robot a pilotaggio remoto, cioè senza il pilota, ha di certo pensato come possibili applicazioni a missioni complicate di sorveglianza, emergenza o soccorso che possono mettere a rischio la vita di chi è a bordo. Continua a leggere

Itis Ferraris, l’altra Scampia che Saviano non ha ancora raccontato

Scampia

Oggi, con parole, suoni e immagini, vi portiamo a Scampia, un quartiere di Napoli che conosciamo soprattutto attraverso “Gomorra” di Roberto Saviano. Con poche pennellate cerchiamo di disegnare una Scampia inedita, che cerca il riscatto tra le pareti delle aule. Un esempio è l’Itis Ferraris che ha trasformato la scuola in una palestra di educazione per la vita Continua a leggere