Come i robot cambiano il lavoro dell’uomo

robot-amazon

In preparazione all’ottava edizione della RomeCup abbiamo intervistato diversi esperti di robotica per cercare di capire se i robot creano o tolgono lavoro ai giovani. Pur proponendo punti di vista diverse e articolati, nessun ha mostrato dubbi: robotica industriale e di servizio sono un’opportunità che cambia e trasforma il modo di lavorare e di vivere, ma non provoca disoccupazione (vedi I robot creano lavoro?). Sabato scorso riapre il dibattito un articolo di Riccardo Luna su La Repubblica Continua a leggere

La RomeCup 2014 in 900 scatti

RomeCup2014

Sono finalmente on line le gallerie fotografiche dell’ottava edizione della RomeCup per rivivere le diverse fasi dell’evento, dall’inaugurazione alla cerimonia di premiazione. Quattro le diverse location che fanno da scenario agli scatti della fotografa Veronica Citi: il Tempio di Adriano a piazza di Pietra, l’Ipsia Cattaneo a corso Vittorio Emanuele, la Palestra dell’Innovazione a Città educativa in via del Quadraro e la sala della Protomoteca in Campidoglio. Continua a leggere

Serious Games: anche a scuola si può giocare seriamente

Serious-games

I Serious Games sono “un’opportunità enorme  una sfida aperta al mondo dell’educazione. Non c’è solo la conoscenza standardizzata…”  Il Movimento italiano modellazione e simulazione (Mimos) organizza una giornata di studio dal titolo SeriGamEx 2014 ai Serious Games presso la facoltà di Architettura alla Sapienza di Roma. L’appuntamento è per il 9 aprile, alle 9.30, presso l’aula Mario Fiorentino (via Antonio Gramsci 53, Valle Giulia). Continua a leggere

Alfonso Molina: una città intelligente è fondata sull’educazione per la vita

volontari-della-conoscenza

Da un recente intervento di Alfonso Molina, professore di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo, in occasione di un workshop di lavoro sulla cittadinanza intelligente, abbiamo estrapolato alcuni passaggi che permettono di capire perché il confronto che è stato avviato anche a livello europeo sulle smart cities non può prescindere da una profonda revisione del sistema educativo, che deve riuscire ad integrare conoscenze codificate, competenze e valori. Continua a leggere