La fine della penna? Quattrocento bambini digitali riscoprono la calligrafia

scrittura

Un articolo del quotidiano La Repubblica riapre il dibattito sul rapporto tra tecnologie e scrittura, proponendo i risultati di una ricerca coordinata dal pedagogista Benedetto Vertecchi. Vi proponiamo il testo integrale dell'articolo, intitolato "La fine della penna", e altre due suggestiioni molto diverse, una puntata di Rai Scuola dedicata alla penna biro e un'immagine suggestiva della vecchia lavagna in ardesia…

Continua a leggere

Non basta essere nativi digitali per avere le competenze giuste per il lavoro

BrO0zNzCUAIvWwT.jpg large

Crescere in un ambiente digitale, immersi nelle app, non significa possedere le competenze digitali richieste nel mondo del lavoro. Intendiamo anche le competenze base, quelle trasversali, non specialistiche, che ormai sono richieste in tutte le attività professionali. Anzi, c’è una ricerca dell’Università Bicocca di Milano che smonta proprio il mito della competenza informatica giovanile. Due giovani su tre hanno uno smartphone e la metà lo usa per andare online tutti i giorni, ma nessuno di loro sa cos’è un url e non sa riconoscere una falsa pagina di login. Continua a leggere

Internet visto da Zygmunt Bauman, il teorico della società liquida

zygmunt-bauman

Oggi il quotidiano La Repubblica propone un contributo del sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman che analizza il rapporto tra offline e online e i principali problemi che comporta il vivere connessi. E su questo stesso tema Bauman interviene venerdì prossimo 27 giugno al Premio Hemingway. A presentare l’incontro dal titolo  “Online-Offline. Dimensioni della contemporaneità” è lo scrittore Alberto Garlini Continua a leggere

La generazione always on, sempre raggiungibile, è capace di attenzione veloce

nativi-digitali

“L’attenzione a breve termine non vuol dire necessariamente attenzione debole, può significare attenzione veloce”. […] “I ragazzini pensano di non amare lo studio perché il sistema educativo fallisce sistematicamente nel coinvolgerli. E questo li manda fuori di testa”. Il quotidiano Avvenire ospita un intervento del sociologo e massmediologo belga Derrick De Kerckove, docente di “Sociologia della cultura digitale” e “Marketing e nuovi media” presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Continua a leggere

Mobile born e mamme cyberalleate: diete mediatiche in famiglia

mamme-digitali

Tra le Cibernews l’agenzia di stampa Adnkronos pubblica l’intervista allo psichiatra Tonino Cantelmi, che racconta il comportamento delle nuove mamme digitali e la nascita di cyberalleanze scolastiche tra genitrici. Di recente il prof. Cantelmi ha presentato la ricerca “Le diete mediatiche dei nostri figli“, commissionata dal Moige.  Quale rapporto c’è tra immigrati digitali e nativi digitali? Chi sono i mobile born?

Dall’emergenza pidocchi ai compiti a casa, arrivano le mamme sempre on line Continua a leggere