Come ripensare l’apprendimento e reinventare la scuola

Learning-reimagined

Al centro della riflessione di questa settimana, nella rubrica Scuole che il linguista Tullio De Mauro cura su Internazionale, c'è l'apprendimento e la posizione di Graham Brown-Martin che ora manifesta "qualche addolcimento nel suo radicalismo". Qualche anno fa, infatti, sempre De Mauro scriveva così di Graham Brown-Martin: "inquieto e appassionato sostenitore di idee e progetti che, dall’istruzione al design, rovescino lo status quo., un “divergente sistematico” avrebbe detto Gianni Rodari (che non amava la categoria)."

Continua a leggere

Come cambia la scuola: dalle materie ai temi

Imparare-temi-De-Mauro

Il linguista Tullio De Mauro, dalle pagine di Internazionale, continua a raccontarci come cambia la scuola nei paesi del mondo. Il tema di questa settimana è la sostituzione delle materie con i temi. Siamo in Finlandia: "si parte da Helsinki, con gli insegnanti disponibili, per arrivare a tutto il paese nel 2020". Come accede spesso, De mauro parte dal racconto della stampa internazionale e dalle testate più attente ai temi dell'istruzione.

Continua a leggere

Cosa succede nella testa di chi insegna?

Tullio-De-Mauro

Questa settimana il linguista Tullio De Mauro, nella rubrica Scuole che firma su Internazionale, prende spunto da una una ricerca pubblicata sul Journal of Neuroscience, dal titolo Vicarious Reinforcement Learning Signals When Instructing Others, che indaga sui processi mentali che si attivano nell'insegnamento. L'abstract dell'articolo:

Continua a leggere

Insegnamento agli adulti: un patto innovativo

High-Ada-Maurizio

Per la dirigente scolastica Ada Maurizio flessibilità, innovazione e dinamismo sono gli ingredienti per un buon insegnamento. Dalla primaria alle superiori, dai quartieri benestanti a quelli popolari, dalle classi al Ministero degli Esteri. Ada Maurizio, la scuola, la conosce bene. Da 24 anni dirige istituti scolastici. Oggi è preside dell’istituto comprensivo Via Tiburtina Antica 25 ed è reggente in via Cortina.  Per lei l’innovazione è legata a un insegnamento dinamico e flessibile, prima che alle tecnologie.

Continua a leggere

De Mauro: in Italia poche pratiche attive di insegnamento

Tullio-De-Mauro4

Anche nel nuovo numero del settimanale Internazionale il professore emerito Tullio De Mauro torna a parlare del secondo rapporto Talis e ancora una volta prende spunto da un articolo pubblicato su un quotidiano. Si tratta del contributo di Luigi Berlinguer dal titolo Un sistema vecchio e ingessato. Ma 86 su 100 tornerebbero a insegnare, pubblicato sul Corriere della Sera in edicola lo scorso 25 giugno.

Continua a leggere

Docenti italiani: solo il 12 per cento ritiene ben valutato il proprio lavoro

Tullio-De-Mauro3

Tullio De Mauro, come presidente, e Benedetto Vertecchi, nel comitato scientifico, hanno lavorato insieme anche alla guida della Fondazione Mondo Digitale, sin dalla sua origine come Consorzio Gioventù Digitale. E insieme hanno combattuto molto battaglie. Nella rubrica dedicata alle Scuole sulla rivista Internazionale, Tullio De Mauro questa settimana parte proprio dall’opinione espressa da Vertecchi Continua a leggere

Vuoi studiare nell’università migliore? Prima scegli il tuo criterio di valutazione

ranking

Bruxelles ha lanciato un nuovo sistema di classificazione delle università. Si tratta di U-Multirank, uno strumento consultabile on line, finanziato dall’Unione Europea con due milioni fino al 2015. Lo precsenta questa settimana il professore emerito Tullio De Mauro nella rubrica settimana Scuole, che tiene su Internazionale. Al testo di De Mauro, pensato per la versione cartacea del settimanale, aggiungiamo, come di consueto, i link per ulteriori approfondimenti. Continua a leggere

Mobile learning: è on line anche la ricerca sui bisogni dei docenti

mobile learning

È stata pubblicata anche la seconda ricerca prevista dal progetto M-Learn – Training Teachers to use mobile (hand held) technologies within mainstream school education (Programma per l’apprendimento permanente Comenius), che coinvolge sei partner in quattro paesi: Inghilterra, Grecia, Italia, Paesi Bassi. Nonostante le buone competenze nell’uso delle nuove tecnologie, i nuovi strumenti non arrivano ancora in classe e non modificano la didattica. Continua a leggere

De Mauro: “chi insegna pare trovare incentivi solo in se stesso”

De-Mauro-scuola

Nella rubrica settimanale “Scuole” sulla rivista Internazionale (numero 1037), il professore emerito Tullio De Mauro prende spunto dall’ultimo rapporto Unesco sull’educazione per tutti per chiedersi: come attirare le persone migliori nell’insegnamento? Cinque testimonianze da diverse parti del mondo per concludere che forse “pochi paesi a parte, chi insegna pare trovare incentivi solo in se stesso”. Continua a leggere

Innovazione didattica: “la tecnologia da sola non fa scuola”

scuola-digitale

“Si continua a parlare di tecnologie ed ebook solo in maniera formale, senza tenere conto dei processi, oppure si scambia per innovazione didattica l’avere una classe con banchi trapezoidali posti a isola dove svolgere lavori di gruppo, Lim per ogni isola, arredi affascinanti in spazi rinnovati”. Continua a leggere