Gaming: niente joystick, si gioca con gli occhi

tracciamento-oculare

Arrivano i videogame con il tracciamento oculare. A progettarli è l’azienda giapponese Fove che ha brevettato questa nuova tecnologia, simile a una scena di Matrix. Il dispositivo misura i movimenti oculari permettendo inedite interazioni di gioco e straordinari sviluppi, dalla chirurgia alla tecnologia aerospaziale. Basti pensare alla possibilità di donare maggiore autonomia ai disabili associando un comando ad un determinato movimento degli occhi.

Continua a leggere