La difficoltà di adattarsi al cambiamento e il fenomeno dei Neet

Neet-Ocse

Nel confronto internazionale l’Italia ha la propensione maggiore al fenomeno della dispersione e la minore esposizione al lavoro. È quanto emerge dall'Education at a Glance Interim report, pubblicato ieri dall'Ocse. Insieme a Spagna e Grecia siamo sopra al 30% dei Neet, cioè dei giovani di età compresa fra i 15 e i 29 anni disoccupati o inattivi e fuori dal giro della formazione.

Continua a leggere

Maker fashion: a scuola di sartoria con il di(gi)tale

O

Ieri per Susanna, studentessa dell’indirizzo “Moda e abbigliamento” dell’Istituto d’Istruzione secondaria superiore A. Diaz di Roma, è stato il primo giorno di stage presso l’antica sartoria Borghetti nel centro della capitale. La segue uno dei titolari, Marco Borghetti, che le ha subito messo in mano gli strumenti del mestiere, ago, filo e ditale, per riscoprire prima di tutto la manualità e imparare a cucire. Continua a leggere

Vuoi studiare nell’università migliore? Prima scegli il tuo criterio di valutazione

ranking

Bruxelles ha lanciato un nuovo sistema di classificazione delle università. Si tratta di U-Multirank, uno strumento consultabile on line, finanziato dall’Unione Europea con due milioni fino al 2015. Lo precsenta questa settimana il professore emerito Tullio De Mauro nella rubrica settimana Scuole, che tiene su Internazionale. Al testo di De Mauro, pensato per la versione cartacea del settimanale, aggiungiamo, come di consueto, i link per ulteriori approfondimenti. Continua a leggere

Ragazze e tecnologia: è strategica l’educazione per la vita

nuvola-rosa-ricerca

La difficoltà di accesso al mondo del lavoro accumuna i giovani uomini e le giovani donne, ma le ragazze scontano criticità ancor maggiori. E le difficoltà sono ancora oggi anche di tipo educativo, legate ai modelli dell’infanzia. Il dato emerge dalla ricerca “Occupazione – Istruzione – Educazione: le trappole nascoste nel percorso delle ragazze verso il lavoro“, realizzata da McKinsey & Company e Valore D e illustrata oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione della Nuvola Rosa. Continua a leggere

Obiettivo laureati nel 2020: quello dell’Italia è il più basso. Perché?

target-laureati

Torniamo a parlare di livello culturale, di istruzione e di laureati proponendovi un lungo articolo firmato dall’ingegnere Giuseppe De Nicolao, professore ordinario all’università di Pavia, dove insegna Identificazione dei modelli e Analisi dei dati. De Nicolao è anche uno dei redattori del blog Roars.it, creato dall’associazione Return on Academic Research, che persegue finalità di carattere culturale, “relative in particolare alle politiche della ricerca, ai sistemi di valutazione, alla formazione terziaria”. Continua a leggere

Meet no Neet: le scuole firmano 20 progetti di innovazione sociale

innovazione-sociale-meet-no-neet

Pensate che l’innovazione, quella vera, avvenga solo nelle università, nei centri di ricerca o dentro i laboratori delle grandi società? Oppure pensate che alle questioni sociali ci debba pensare solo lo stato, con i suoi servizi sociali, il sistema sanitario, le politiche economiche e di sviluppo? L’innovazione sociale ora si progetta a scuola. Continua a leggere

Disoccupazione giovanile: perché domanda e offerta di lavoro non si incontrano

lavoro

Dalla rassegna stampa di oggi vi proponiamo un articolo del Corriere della Sera che affronta il problema della disoccupazione giovanile in dimensione europea, cercando di capire perché domanda e offerta di lavoro non si incontrano. Punto di partenza è il rapporto McKinsey. Continua a leggere

La formazione a distanza: acronimi, sigle e definizioni

fad

Il termine Fad significa formazione a distanza e individua un particolare tipo di formazione in cui docenti e discenti non devono necessariamente trovarsi nello stesso luogo e in cui ciascuno può partecipare al percorso didattico con tempi flessibili. Le prime esperienze di Fad avvenivano con i corsi per corrispondenza, oggi con lo sviluppo delle tecnologie informatiche Fad è diventato sinonimo di e-learning cioè di apprendimento potenziato da strumenti tecnologici. Continua a leggere

Il “capitale umano” nel 4° Rapporto sulla coesione sociale

workshop

Inps, Istat e Ministero del lavoro e delle politiche sociali pubblicano il quarto Rapporto sulla Coesione sociale (dicembre 2013),  che dedica ampio spazio anche al “capitale umano” del Paese. Continua a leggere