Obiettivo laureati nel 2020: quello dell’Italia è il più basso. Perché?

target-laureati

Torniamo a parlare di livello culturale, di istruzione e di laureati proponendovi un lungo articolo firmato dall’ingegnere Giuseppe De Nicolao, professore ordinario all’università di Pavia, dove insegna Identificazione dei modelli e Analisi dei dati. De Nicolao è anche uno dei redattori del blog Roars.it, creato dall’associazione Return on Academic Research, che persegue finalità di carattere culturale, “relative in particolare alle politiche della ricerca, ai sistemi di valutazione, alla formazione terziaria”. Continua a leggere

Smart City: idee e progetti per Roma Capitale. Il contributo di Alfonso Molina

Roma-smart-city

Come immaginiamo lo sviluppo della Capitale nei prossimi anni? Quali strategie possono portare Roma a raggiungere gli obiettivi di Europa 2020? Per diventare una smart city Roma deve avere la capacità di sviluppare tutte le sue intelligenze, compresa quella emotiva. Il contributo di Alfonso Molina al convegno-dibattito “Smart City: idee e progetti per Roma Capitale”. Continua a leggere

Media literacy e digitale: le sfide della scuola italiana

scuola-digitale

“L’illusione digitale: risorse scarse, insegnanti allo stremo, naufragio certo” (Tecnica della scuola), “Eurispes, l’Italia investe solo 5 euro a studente per il digitale a scuola” (Corriere della Sera)… sono alcuni dei titoli scelti dai quotidiani per raccontare la parte del 26° Rapporto Italia 2014, curato dall’Eurispes, dedicata alla scuola digitale. Ecco il contenuto della scheda numero 10. Continua a leggere

Agenda digitale: in 3 anni banda larga per il 50% degli italiani

banda-larga

Ieri a Palazzo Chigi è stato presentato il rapporto “Raggiungere gli obiettivi Europei 2020 della banda larga in Italia: prospettive e sfide“, curato dal commissario Agenda Digitale, Francesco Caio, con la collaborazione di due esperti, Scott Marcus, direttore presso WIK, membro del Comitato Scientifico della Florence School of Regulation, ex funzionario senior FCC, e Gerard Pogorel, professore emerito di Economia a Telecom Paris Tech. Continua a leggere

Agenda digitale per l’Europa: il ruolo della scuola

Fondazione-Mondo-Digitale-Facebook

Su Agenda Digitale, il giornale on line del Corriere delle Comunicazioni dedicato all’Agenda digitale italiana, oggi Roberto Moriondo firma un contributo dal titolo molto concreto: No money? No Digital Agenda.
Anche secondo Moriondo, rappresentante Regioni-Agenzia per l’Italia Digitale, “si possono e si devono usare i fondi strutturali della prossima programmazione europea e quelli di Horizon 2020, come già suggerito da Agostino Ragosa e Roberto Sambuco. Ma Moriondo aggiunge una priorità: “un’urgenza è la scuola”. Continua a leggere