Robotica: anche la ricerca ha bisogno di un calcio di inizio

robotica-calcio

Il 12 giugno è già entrato nella storia della robotica. Juliano Pinto, 29 anni, un giovane paraplegico brasiliano ha dato il calcio d'inizio del Coppa del Mondo grazie a un esoscheletro. Il kick-off è il coronamento del progetto di ricerca internazionale "Walk again”, condotto da 156 ricercatori provenienti da 25 Paesi e guidato dal neuroscienziato brasiliano Miguel Nicolelis (vedi Mondiali: a dare il calcio d’inizio è un ragazzo che indossa un esoscheletro).

Continua a leggere