Cosa manca alla scuola? “La diffusione del digitale”. L’intervista alla ministra Carrozza

voiceover-nativi-digitali-fmd

Oggi il quotidiano La Repubblica propone una lunga intervista al ministro Carrozza, firmata da Corrado Zunino, con il lancio in prima pagina. Tra le proposte del ministro una consultazione pubblica on line per cambiare la scuola. Continua a leggere

La parola al computer. Trent’anni di Word

Medioera1

Il programma di scrittura più diffuso al mondo, centinaia di milioni di utenti, ha compiuto trent’anni quest’anno. La prima licenza di Word è stata rilasciata nell’ottobre del 1983. A sviluppare il programma è stato un informatico americano, nato in Ungheria, il trentenne Charles Simonyi. Continua a leggere

Educazione per la vita: “lasciateli giocare”

educazione-per-la-vita

Navigando nelle pagine del sito della Fondazione Mondo Digitale capita spesso di incontrare le parole gioco o ludico, anche quando si parla di materiali didattici. Ma imparare giocando è davvero così importante nell’educazione per la vita? Nel modello elaborato da Alfonso Molina il gioco è un elemento fondamentale per sviluppare la creatività e le abilità sociali, competenze fondamentali nell’educazione del 21° secolo. E anche i manuali, come ad esempio quelli di robotica educativa, possono fare un uso diffuso di giochi interattivi. Continua a leggere

I robot indossabili arrivano in corsia anche al Sud

robot-indossabile

robot indossabiliL’esoscheletro Ekso, un robot nato per esigenze belliche e adattato, con modifiche ingegneristiche, a funzioni di riabilitazione, è ora in dotazione come unico del Sud Italia nei Centri di riabilitazione motoria Padre Pio di San Giovanni Rotondo (Foggia), e sarà a giorni disponibile per i pazienti in maniera itinerante negli ambulatori e nelle strutture residenziali della Fondazione. Si indossa e permette una maggiore libertà di movimento. Così scrive l’agenzia Ansa. Continua a leggere

Robotica educativa: cosa si può fare con la Lego?

auto-lego

Per costruire una stravagante roadster con i classici mattoncini a incastro della Lego sono serviti 500.000 mattoncini e 18 mesi di lavoro. A realizzare l’impresa sono stati un imprenditore australiano e un costruttore rumeno, un giovane autodidatta di 20 anni. Continua a leggere

Al Midossi si formano i campioni di problem solving

problem-solving

Al primo step delle Olimpiadi di Problem solving si sono classificati al 7° posto su 100 squadre laziali. Sono gli studenti dell’Itis U. Midossi di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, e la competizione è un progetto ufficiale del Miur per la scuola dell’obbligo. Continua a leggere