Robotica educativa: RoboBee, l’ape robot, è ora un microdrone

ape-robot

I bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria muovono i primi passi nella robotica educativa con Bee-Bot, l’ape robot, un “giocattolo-robot” progettato per la scuola. L’ape robot, chiamata anche l’apina, consente ai più piccoli di avvicinarsi con il gioco al mondo della robotica e ad apprendere le basi dei linguaggi di programmazione, li aiuta a visualizzare i percorsi nello spazio, a sviluppare la logica e a contare, e a muoversi nello spazio (vedi Robotica educativa, Primi percorsi e giochi interattivi). Continua a leggere

Dal Global Junior Challenge alla “top news tech” del portale Rai

01

Ci piace continuare a seguire il lavoro delle scuole con cui abbiamo percorso una parte di strada insieme. E così ritroviamo l’Istituto Galilei-Costa di Lecce, premiato nell’ultima edizione del Global Junior Challenge per il progetto Web Promotion della “Dieta Med-Italiana, nella top news delle notizie “tech” del nuovo portale del servizio pubblico Rai News, ancora in versione beta. Continua a leggere

Meet no Neet: le scuole firmano 20 progetti di innovazione sociale

innovazione-sociale-meet-no-neet

Pensate che l’innovazione, quella vera, avvenga solo nelle università, nei centri di ricerca o dentro i laboratori delle grandi società? Oppure pensate che alle questioni sociali ci debba pensare solo lo stato, con i suoi servizi sociali, il sistema sanitario, le politiche economiche e di sviluppo? L’innovazione sociale ora si progetta a scuola. Continua a leggere

“Valori in moviemento”: un video contro bullismo e doping

Volori-in-moveimento-bullismo

Il Miur, in collaborazione con l’Osservatorio nazionale bullismo e doping (ONBD), bandisce il concorso Valori in moviemento per invitare il personale docente delle scuole di ogni ordine e grado a svolgere attività didattiche per prevenire e contrastare i fenomeni sociali del bullismo giovanile e del doping. Alla realizzazione del concorso collaborano il Comitato olimpico italiano (Coni), l’Ecologico Internationa Film Festival (EIFF) e Rai Gulp. Continua a leggere

Innovazione didattica: “la tecnologia da sola non fa scuola”

scuola-digitale

“Si continua a parlare di tecnologie ed ebook solo in maniera formale, senza tenere conto dei processi, oppure si scambia per innovazione didattica l’avere una classe con banchi trapezoidali posti a isola dove svolgere lavori di gruppo, Lim per ogni isola, arredi affascinanti in spazi rinnovati”. Continua a leggere

Umberto Eco e il ruolo della “vispa Teresa” nella scuola

Umberto-Eco

Dopo la lettera a un nipotino nel settimanale L’Espresso della scorsa settimana, Umberto Eco torna sul tema della storia e della memoria anche nella rubrica “La bustina di Minerva”, nel nuovo numero in edicola, con il titolo “L’ottusa Teresa”. Uno spunto utile per riflettere sulle competenze fondamentali in una educazione per la vita. Continua a leggere

Itis Ferraris, l’altra Scampia che Saviano non ha ancora raccontato

Scampia

Oggi, con parole, suoni e immagini, vi portiamo a Scampia, un quartiere di Napoli che conosciamo soprattutto attraverso “Gomorra” di Roberto Saviano. Con poche pennellate cerchiamo di disegnare una Scampia inedita, che cerca il riscatto tra le pareti delle aule. Un esempio è l’Itis Ferraris che ha trasformato la scuola in una palestra di educazione per la vita Continua a leggere

La scuola che buca lo schermo

La-scuola-buca-lo-schermo-2

Anche i non addetti ai lavori conoscono il significato dell’espressione “bucare lo schermo”, che significa imporsi all’attenzione dei telespettatori, capacità di far presa sul pubblico. E la scuola può fare questo? Ragazzi che studiano in laboratorio alle prese con le saldature di un robot e “vecchi” che tornano a scuola per imparare a smanettare sulla tastiera a chi possono interessare? La scuola può ancora incuriosire il grande pubblico? Continua a leggere

Disconnect, un film sui rischi dell’abuso di tecnologia

Highlight-disconnect

“Oggi che siamo sempre connessi ci sentiamo più soli che mai.” È lo slogan che pubblicizza Disconnect, il nuovo film del regista Henry Alex Rubin, da domani, 9 gennaio, nelle sale cinematografiche italiane. Un film che farà discutere anche in Italia, come è successo negli Usa, prevede Il Corriere della Sera, titolando Web sotto accusa nel film “Disconnect”. Perché nel film, costruito come un thriller, si incrociano storie di vittime di social network. Continua a leggere