Abbandono scolastico: il punto di vista dei “maestri di strada”

maestri

"[…] Nel corso degli anni il fenomeno dell'abbandono degli studi è cambiato. Oggi molto spesso alla base del problema ci sono il disagio esistenziale dei ragazzi e la crisi del patto intergenerazionale. Prova ne è il fatto che negli ultimi due-tre anni abbiamo realizzato, con la nostra associazione, diversi interventi nei licei, tradizionalmente frequentati da alunni provenienti da situazioni economiche solide, ma non per questo immuni da problematiche di altro tipo". 

Continua a leggere

A Scampia c’è una scuola che trasforma la monnezza in lavoro

gruppo-scampia

“Siamo stufi di essere conosciuti nel mondo per il problema della monnezza e della delinquenza. Così abbiamo deciso di trasformare la spazzatura in lavoro!” La storia dei nove studenti della classe 5ª N dell’Itis Galileo Ferraris di Scampia a Napoli ha già fatto il giro del mondo grazie al reportage realizzato da Microsoft per il programma globale YouthSpark. Continua a leggere

Secondo il Censis studiare non funziona più da ascensore sociale

acensore-sociale

È stato dedicato alla scuola il terzo dei quattro incontri del tradizionale appuntamento di riflessione di giugno “Un mese di sociale”, promosso dal Censis sul tema de “I vuoti che crescono”. Ieri si è parlato di scuola come strumento di mobilità sociale. Al primo impiego solo il 16,4% dei ventenni è salito nella scala sociale rispetto alla famiglia di provenienza. Continua a leggere

Abbandono scolastico: per l’Italia valori lontani dall’obiettivo europeo

abbandono-scolastico

Secondo la Commissione europea, nel 2012 in Italia il tasso di abbandono scolastico ha continuato a rimanere alto: rispetto alla media dei 28 Paesi dell’Ue, scesa al 12,7%, e all’obiettivo del raggiungimento del 10% entro il 2020, ci sono ancora cinque Paesi ancora molto lontani dalla meta. Tra questi figura l’Italia, con il 17,6% di 18-24enni che hanno lasciato gli studi prima del tempo. Continua a leggere