The Italian Makers: gli imprenditori sfidano gli studenti

The-italian-makers-Faraday

Un imprenditore di successo, Massimiliano D’Elia, ha incontrato gli studenti dell’Istituto tecnico industriale Michael Faraday di Roma e ha lanciato la sua sfida: progettare insieme una vettura elettrica con un’ottima resa, efficiente, cioè realmente “sostenibile”. E gli studenti hanno accettato di cimentarsi nel ruolo di “Italian makers” e di scoprire come si costruisce un progetto innovativo… Continua a leggere

Meet no Neet: una app per il “turismo aumentato” dei giovani

Up-Calabria

Ancora un successo per gli studenti dell’istituto d’istruzione superiore Enrico Fermi di Catanzaro che si sono cimentati nella progettazione sociale. Dopo un primo riconoscimento ottenuto alle Olimpiadi del Patrimonio 2013, sfida promossa da Anisa e Miur, tornano a distinguersi nel concorso legato al progetto Meet no Neet, con il progetto Up Calabria. E il quotidiano la Gazzetta del Sud parla di loro nell’articolo Un viaggio virtuale da Scolacium a Mammola. Continua a leggere

Eurispes: il made in Italy deve fare i conti con il problema dell’Italian sounding

made-in-italy

“Nonostatnte la crisi il numero delle aziende italiane esportatrici è in aumento. Bene nel 2013 le esportazioni nell’agroalimentare (33 miliardi di euro)”. Ieri è stato presentato dall’Eurispes il 26ª Rapporto Italia 2014. Per fare un servizio utile a quanti stanno partecipando al progetto The Italian Makers e a quanti lavorano per l’imprenditoria giovanile, pubblichiamo integralmente la scheda della ricerca dedicata al Made in Italy e alla cultura d’impresa. Continua a leggere

Disoccupazione giovanile: come facilitare la transizione scuola-lavoro

disoccupazione-giovanile

Il 40% della disoccupazione giovanile in Italia ha natura strutturale e affonda le sue radici nello scarso dialogo tra sistema educativo e sistema economico. È quanto emerge dalla ricerca “Studio ergo lavoro” condotta da McKinsey & Company che analizza le cause del problema e propone un piano organico di interventi a livello nazionale e territoriale. Mentre è in corso a Milano la presentazione della ricerca ecco il link al rapporto completo per cominciare a ragionare sui dati.
Continua a leggere

Chi sono i Neet?

Neet

Neet è l’acronimo inglese di “Not (engaged) in Education, Employment or Training“, cioè giovani che non lavorano e non studiano.
In Italia la quota di giovani tra i 15 e i 29 anni fuori dal processo formativo e produttivo continua ad aumentare ed è un dato molto preoccupante perché un prolungato allontanamento può comportare il rischio di una maggiore difficoltà di reinserimento. Continua a leggere

Disoccupazione giovanile: perché domanda e offerta di lavoro non si incontrano

lavoro

Dalla rassegna stampa di oggi vi proponiamo un articolo del Corriere della Sera che affronta il problema della disoccupazione giovanile in dimensione europea, cercando di capire perché domanda e offerta di lavoro non si incontrano. Punto di partenza è il rapporto McKinsey. Continua a leggere

Disoccupazione giovanile, come leggere i dati

disoccupazione-giovanile

Ieri l’Istat ha pubblicato i nuovi dati su occupazione e disoccupazione in Italia per novembre 2013, con aggiornamenti anche per la disocuppazione giovanile. Un testo scarno che sfiora le venti righe con diversi numeri e percentuali. Nel titolo, tra parentesi c’è anche una specifica, importante: Occupati e disoccupati (dati provvisori). Continua a leggere