Generazione 2.0, come tutelare la privacy. I consigli del Garante

social

“Vuoi veramente far sapere a chiunque dove ti trovi (si chiama geolocalizzazione) e chi stai incontrando in ogni momento della giornata?” Ragazzi che espongono i loro segreti intimi e le proprie fotografie per gioco o per amore, genitori inesperti, utenti che installano l’app sbagliata allettati dalla parola “gratis”, professionisti che mettono a rischio i loro contatti di lavoro, molestatori e cyberbulli che pensando di essere protetti dall’anonimato colpiscono le persone più deboli. Continua a leggere

Smartphone e tablet: studio europeo su bambini e adolescenti

Highlight-robot-Lego

Quasi la metà dei bambini e degli adolescenti, esattamente il 46% tra 9 e 16 anni, possiede uno smartphone, il 41% lo usa quotidianamente per navigare su internet, il 20% possiede un tablet e il 23% di questi lo usa per stare on line ogni giorno. Quasi tre giovani su quattro (72%) percepiscono il disagio di una eccessiva dipendenza dallo smartphone, dal dover essere sempre connessi e quindi “presenti”, anche se solo virtualmente. Continua a leggere

Cyberbullismo, perché i genitori vogliono chiudere Ask.fm

Mappa-social

Dalla rassegna stampa di oggi vi proponiamo l’articolo di Riccardo Staglianò pubblicato sul quotidiano La Repubblica che pone il problema del controllo di bullismo e anonimato sui social network più frequentati dagli adolescenti. In particolare il social incriminato è Ask.fm, con più 70 milioni di utenti, perché “la modalità di interazione di default è l’anonimato”. Infatti gli utenti si offrono di rispondere a qualsiasi domanda anonima. Continua a leggere

Parte la campagna “Vita da social” contro il cyberbullismo

vita-da-social

Il progetto di sicurezza nell’uso della Rete, promosso dalla Polizia di Stato, è dedicato soprattutto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, agli insegnanti e ai familiari. All’interno di un autocarro gli specialisti della Polizia postale delle comunicazioni illustreranno a tutti i visitatori, studenti e famiglie, le principali insidie della Rete, fornendo consigli per una navigazione sicura. Continua a leggere

“Valori in moviemento”: un video contro bullismo e doping

Volori-in-moveimento-bullismo

Il Miur, in collaborazione con l’Osservatorio nazionale bullismo e doping (ONBD), bandisce il concorso Valori in moviemento per invitare il personale docente delle scuole di ogni ordine e grado a svolgere attività didattiche per prevenire e contrastare i fenomeni sociali del bullismo giovanile e del doping. Alla realizzazione del concorso collaborano il Comitato olimpico italiano (Coni), l’Ecologico Internationa Film Festival (EIFF) e Rai Gulp. Continua a leggere

Cyberbullismo: al via consultazione sul codice di autoregolamentazione

polizia-postale

Il cyberbullismo è “l’insieme di atti di bullismo e di molestia effettuati tramite mezzi elettroni ci come l’e-mail, la messaggistica istantanea, i blog, i telefoni cellulari e/o i siti web posti in essere da un minore, singolo o da in gruppo, che colpiscono o danneggiano un proprio coetaneo incapace di difendersi” (dalla bozza del Codice di autoregolamentazione per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo). Continua a leggere