Chi sono i Neet?

Neet

Neet è l’acronimo inglese di “Not (engaged) in Education, Employment or Training“, cioè giovani che non lavorano e non studiano.
In Italia la quota di giovani tra i 15 e i 29 anni fuori dal processo formativo e produttivo continua ad aumentare ed è un dato molto preoccupante perché un prolungato allontanamento può comportare il rischio di una maggiore difficoltà di reinserimento. Continua a leggere

Crowdfunding, anche la raccolta fondi può essere collaborativa

crowdfunding

Il crowd funding o crowdfunding (dall’inglese crowd, folla, massa, e funding, finanziamento) è un processo di finanziamento collaborativo, dal basso, che mobilita persone e risorse. Le piattaforme di crowdfunding, i siti web che facilitano l’incontro tra la domanda di finanziamenti da parte di chi promuove i progetti e l’offerta di denaro da parte degli utenti, possono essere generaliste, progetti di ogni area di interesse, o tematiche, specializzate in progetti di particolari settori. Continua a leggere

La formazione a distanza: acronimi, sigle e definizioni

fad

Il termine Fad significa formazione a distanza e individua un particolare tipo di formazione in cui docenti e discenti non devono necessariamente trovarsi nello stesso luogo e in cui ciascuno può partecipare al percorso didattico con tempi flessibili. Le prime esperienze di Fad avvenivano con i corsi per corrispondenza, oggi con lo sviluppo delle tecnologie informatiche Fad è diventato sinonimo di e-learning cioè di apprendimento potenziato da strumenti tecnologici. Continua a leggere

Raccolta fondi: dalla filantropia al crowdfunding

filantropia-crowdfunding

Per raccolta fondi (o fund raising in inglese) si intende una serie di strategie messe a punto dalla organizzazioni, soprattutto non profit, per reperire risorse da destinare al sostegno di cause sociali. Gli strumenti di raccolta fondi sono molti, dal direct mail al 5 per mille, dalla sponsorizzazione alla filantropia, dal direct marketing al crowdfunding. Continua a leggere

Wiki, lavorare insieme in rete

wiki-escher

wikiPossiamo definire il wiki cone uno spazio di lavoro condiviso, un sistema per la gestione rapida di informazioni comuni.

Wiki wiki deriva da un termine hawaiano che significa “rapido”, “molto veloce”. L’inventore del termine wiki e del primo sito wiki (Portland Pattern Repository) è l’ingegnere informatico statunitense Ward Cunningham che si è ispirato al nome wiki wiki usato per i bus navetta dell’aeroporto di Honolulu. Continua a leggere

Chi sono i maker?

makers

Tante le definizioni dei makers fornite in rete: gli inventori del terzo millennio, gli hobbisti tecnologici del 21° secolo, i nuovi Leonardo, i fai da te tecnologici, gli artigiani digitali, un po' inventori e un po' smanettoni… Oppure descrizioni ancora più generali e ampie come “i maker sono tutti coloro che ritengono di poter realizzare in autonomia qualsiasi cosa”. Continua a leggere

Nomofobia

nomofobia

Il termine Nomofobia, di recente introduzione, è composto da nomo, che sta per no-mobile-phone, e fobia, paura (in senso patologico), e designa la paura incontrollata di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile.

Quotidiani e tv italiane hanno cominciato a parlarne circa un anno fa:
La Repubblica, Senza Rete e smartphone siamo perduti? Cresce la Nomofobia, paura dell’era digitale
Corriere della Sera, Ecco la nomofobia, così si chiama la paura di perdere il cellulare
Rai, Tg1, Se il cellulare diventa un’ossessione