Innovazione didattica: “la tecnologia da sola non fa scuola”

scuola-digitale

“Si continua a parlare di tecnologie ed ebook solo in maniera formale, senza tenere conto dei processi, oppure si scambia per innovazione didattica l’avere una classe con banchi trapezoidali posti a isola dove svolgere lavori di gruppo, Lim per ogni isola, arredi affascinanti in spazi rinnovati”. Continua a leggere

L’uomo robot: la tecnologia indossabile

Ces

Il Corriere della Sera racconta le novità in mostra al Consumer Electronic Show di Las Vegas e definisce il 2014 l’anno della cura di sé digitale. L’inviato dell”agenzia Ansa descrive i nuovi trend del 2014. Ma quali sono le conseguenze della tecnologia indossabile per la privacy? Continua a leggere

ItaliaCamp, l’innovazione sociale delle start up

esoscheletro

Venerdì scorso, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri,  sono state presentate per la prima volta alla stampa le 3 start up italiane vincitrici della 3ª edizione del concorso ”La tua idea per il Paese”, legato alla missione USACamp che si aprirà il 26 febbraio con il primo barcamp organizzato nella storia della Borsa di New York. Continua a leggere

Umberto Eco e il ruolo della “vispa Teresa” nella scuola

Umberto-Eco

Dopo la lettera a un nipotino nel settimanale L’Espresso della scorsa settimana, Umberto Eco torna sul tema della storia e della memoria anche nella rubrica “La bustina di Minerva”, nel nuovo numero in edicola, con il titolo “L’ottusa Teresa”. Uno spunto utile per riflettere sulle competenze fondamentali in una educazione per la vita. Continua a leggere

Agenda digitale europea: a che punto è l’Italia?

High-agenda-europea

Rispetto agli obiettivi posti dall’Agenda digitale euorpea, l’Italia continua ad accumulare ritardo, dal punto di vista normativo, culturale e di sviluppo delle infrastrutture. Questo il quadro che emerge dal Rapporto su Reti & Servizi di Nuova Generazione 2013, realizzato dall’Istituto per la Competitività (I‐Com). Continua a leggere

I prof usano i droni per “beccare” gli studenti copioni. Ma non è questa la robotica educativa

drone

robotica educativaChi ha progettato il drone, un robot a pilotaggio remoto, cioè senza il pilota, ha di certo pensato come possibili applicazioni a missioni complicate di sorveglianza, emergenza o soccorso che possono mettere a rischio la vita di chi è a bordo. Continua a leggere

Itis Ferraris, l’altra Scampia che Saviano non ha ancora raccontato

Scampia

Oggi, con parole, suoni e immagini, vi portiamo a Scampia, un quartiere di Napoli che conosciamo soprattutto attraverso “Gomorra” di Roberto Saviano. Con poche pennellate cerchiamo di disegnare una Scampia inedita, che cerca il riscatto tra le pareti delle aule. Un esempio è l’Itis Ferraris che ha trasformato la scuola in una palestra di educazione per la vita Continua a leggere

La scuola che buca lo schermo

La-scuola-buca-lo-schermo-2

Anche i non addetti ai lavori conoscono il significato dell’espressione “bucare lo schermo”, che significa imporsi all’attenzione dei telespettatori, capacità di far presa sul pubblico. E la scuola può fare questo? Ragazzi che studiano in laboratorio alle prese con le saldature di un robot e “vecchi” che tornano a scuola per imparare a smanettare sulla tastiera a chi possono interessare? La scuola può ancora incuriosire il grande pubblico? Continua a leggere

La scienza di comunicare la scienza: cambiare il mondo goccia a goccia

Exif_JPEG_PICTURE

Angela Morelli, Information Designer, scrive da Oslo per il blog Che futuro!  Collabora  con i ricercatori del Knowledge Center a un progetto finanziato dall’Unione Europea per migliorare la comunicazione dell’informazione scientifica rivolta a medici e pazienti. Nel 2012 è stata nominata Young Global Leader 2012 dal World Economic Forum per la passione nel disseminare il concetto di acqua virtuale. Continua a leggere