Gli “alieni” alla Palestra dell’Innovazione in diretta streaming

“Alieno” è una parola antica, che risale al XIII secolo. Viene dal latino alienus con il significato di “altri”, ma con il tempo, soprattutto nel linguaggio della fantascienza, il termine ha finito per indicare gli abitanti di un altro pianeta, di un altro sistema, di un’altra galassia. Oppure, in senso figurato, chi è diverso rispetto a un ambiente, a un contesto sociale. Se volete fare esperienza di entrambe le connotazioni della parola, venite domani alla Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale per incontrare due “alieni” in carne e ossa.

Ellen-Stofan-NasaLa prima “aliena” è Ellen Stofan, la scienziata a capo della Nasa. È donna, è ai vertici del comando nella ricerca scientifica e crede che nell’universo non siamo soli. Lo ha dichiarato proprio un mese fa a Washington e l’agenzia Ansa ha prontamente ribattuto le sue dichiarazioni:  "Abbiamo forti indicazioni che troveremo forme di vita oltre la Terra nel prossimo decennio", ha spiegato. "Sappiamo dove guardare e sappiamo come guardare. Nella maggior dei casi abbiamo anche a disposizione la tecnologia adeguata per farlo". Ma la scienziata capo della Nasa si è poi affrettata a precisare che "ovviamente non stiamo parlando di omini verdi, ma di microrganismi".

E anche noi, quando parliamo di alieni, non intendiamo omini verdi, ma persone vere, in qualche modo eccezionali, proprio come Ellen, una splendida testimonianza di successo per tutte le giovani donne di oggi. Ma cosa ci fa Ellen Stofan alla Palestra dell’Innovazione? Viene per incontrate i giovani, per parlare di scienza e di nuovi traguardi.

L’evento reale (non è fantascienza) “Missione su Roma” si tiene domani, 13 maggio, alle 10, a via del Quadraro 102, ed è promosso dalla Fondazione Mondo Digitale, dall’Ambasciata americana e dalla Nasa.

Partecipa all’incontro anche l’inventore romano Carlo Boschetto, 73 anni, vincitore del Salone delle invenzioni di Ginevra. Un altro “alieno”. Perché è un creativo, è italiano, ed è “vecchio”. Perché continua a produrre idee originali, da dispositivi medici a soluzioni per emergenza, come il salvagente verticale.

Partecipano all’incontro

  • Alfonso Molina, professore di Strategie delle Tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale
  • Menaka Nayyar, Office of Public Affairs Embassy of the United States
  • Ellen Stofan, Chief Scientist – Il Consigliere del Direttore della NASA per i programmi scientifici
  • Carlo Boschetto, inventore romano e vincitore del Salone delle Invenzioni di Ginevra.

È possibile seguire l’evento in streaming http://www.ambasciatausa.it/stofan

È previsto servizio di traduzione simultanea inglese – italiano.

Bookmark the permalink.

Comments are closed.