A Roma la prima edizione del Media Art Festival

highlight-maf

Dal 25 febbraio al 1° marzo oltre 20 eventi compongono un format originale per esplorare le nuove frontiere della creatività artistica. Mostre, workshop, laboratori, masterclass e performance in tre location, la Centrale Montemartini, l’Università Roma Tre e la Palestra dell’Innovazione alla Città Educativa di Roma. Realtà immersiva, ologrammi, occhiali per la realtà aumentata, installazioni multimediali… Le potenzialità delle nuove tecnologie come stanno modificando creatività e produzione artistica?  Siamo fruitori, spettatori o attori? O anche nell’arte diventiamo prosumer?

Continua a leggere

Competenze digitali: cattivi maestri in televisione

competenze-digitali

Chi ci segue sicuramente conosce il progetto Nonni su Internet e i benefici che ha portato a migliaia di anziani in ogni parte d’Italia. Se ne parlava qualche giorno fa a TV2000, alla trasmissione “Siamo noi”, dedicata a "Vite da pensionati”. Tra i diversi contributi proposti dagli autori della puntata c’era un servizio realizzato ad Agrigento, all’istituto Enrico Fermi, dove da alcuni mesi è in corso il progetto “Tra generazioni. L’unione crea il lavoro”. Tra i banchi gli artigiani di Cna Pensionati e in scena lo scambio di saperi e competenze tra le generazioni. Ovviamente anche competenze digitali.

Continua a leggere

Ricerca Cisco: boom di dispositivi indossabili entro il 2019

Cisco-Internet-delle-cose

Tre dispositivi mobili a testa, crescita esponenziale di dispositivi indossabili e della rete 4G. Entro il 2019 il traffico dati crescerà di 8 volte rispetto al 2014 e raggiungerà 358,7 petabyte al mese, pari a 90 milioni di dvd. Sono le previsioni contenute nello studio 'Cisco Visual Networking Index Mobile in Italia.

Continua a leggere

Tra generazioni: quando la scuola lascia un segno indelebile

TraGenerazioni_Siena

Come raccontare una scuola e quello che fa? In genere si dà voce al dirigente, ai docenti e agli studenti. Noi scegliamo una strada diversa e lasciamo la parola a un pensionato, che torna a parlare nelle sua scuola, l'IIS Sarrocchi di Siena, dopo oltre 60 anni. Una testimonianza diretta, immediata e nello stesso tempo intensa del valore della formazione, lungo tutto l’arco della vita.

Continua a leggere

Verso il GJC: le strategie per includere e far studiare tutti, anche gli ultimi

classe-capovolta-De-Mauro

Tra i temi più cari al linguistica Tullio De Mauro c’è quello della scuola per tutti, nessuno escluso. E ne ha parlato anche venerdì scorso al primo convegno nazionale sulla classe capovolta alla Città Educativa di Roma, spiegando lo stretto legame, indissolubile, tra inclusività e qualità della scuola. Le scuole migliori sono anche quelle più inclusive.

Continua a leggere

In cucina: dal forno a legna alla stampante 3D

stampa-3D-cibo

Non diremo più sfornare o togliere dal forno. Anche pizze, sformati e lasagne potranno essere stampati. Nelle nostre cucine presto troverà posto anche una stampante 3D. Marco Morello, giornalista di Panorama, da Las Vegas ci racconta di aver assaggiato un vero pasto cucinato con un clic e di averlo trovato buono. Ecco il suo articolo

Continua a leggere

Tullio De Mauro al primo convegno nazionale sulla classe capovolta

classe-capovolta

È la Città Educativa di Roma a ospitare il primo convegno nazionale di didattica capovolta. L’appuntamento è per venerdì prossimo 13 febbraio a via del Quadraro 102. Apre i lavori il professore emerito Tullio De Mauro. Intervengono gli esperti Castoldi, Ferri, Molina e Rivoltella. Partecipano duecento docenti provenienti da tutta Italia.  

Continua a leggere

C’è un nuovo amico, Spot. Il robot a quattro zampe

E

Boston Dynamics, azienda specializzata in robotica di proprietà di Google, ha presentato Spot, un robot a quattro zampe che corre e salta. Il cane robot verrà testato nel trasporto di cibo, medicine e aiuti in zone pericolose per l’uomo. Spot pesa 75 kg ed è in grado di correre anche su terreni accidentati e scoscesi.

Continua a leggere

M-Learn: a lezione con tablet e libri di testo

Mlearn-Rosmini-Tablet

Periodicamente sui giornali torna il dibattito sull’uso delle tecnologie nella scuola: fa bene all’apprendimento sostituire i libri di testo con nuovi strumenti di studio? E-book e tablet sono utili? E il racconto delle diverse opinioni talora sembra costruito proprio per alimentare a distanza una polemica tra opposte fazioni. Altrimenti dov’è la notizia? Ma cosa succede davvero nelle classi? Come si studia con i nuovi dispositivi mobili?

Continua a leggere