Italiano scritto: il corsivo serve ancora

calligrafia

“Dopo il 'punto e virgola', sempre più in disuso nell'italiano scritto, anche il corsivo sembra seguire analoga tendenza. Seppur non ancora scomparso, soprattutto fra gli adolescenti al corsivo nella scrittura a mano viene preferito lo stampatello”. La notizia battuta dall’agenzia Ansa risale a un mese fa, con il titolo “Agli adolescenti non piace, il corsivo sempre più in disuso”, e il lancio di un sondaggio on line “Secondo voi serve ancora?” 

Continua a leggere