Printcrime, la fantascienza che anticipa il presente delle stampanti 3D

printcrime-stampa3D

“Lanie, voglio stampare altre stampatrici. Un sacco di altre stampatrici. Una per ciascuno. Per questo sì che vale la pena andare in prigione. Per questo sì che vale la pena fare qualsiasi cosa.” Nel racconto Printcrime del 2006 Cory Doctorow descrive una società futura in cui le stampanti 3D, in grado di produrre qualsiasi cosa, vengono messe fuorilegge da un governo autoritario.

Continua a leggere