Internet visto da Zygmunt Bauman, il teorico della società liquida

Oggi il quotidiano La Repubblica propone un contributo del sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman che analizza il rapporto tra offline e online e i principali problemi che comporta il vivere connessi. E su questo stesso tema Bauman interviene venerdì prossimo 27 giugno al Premio Hemingway. A presentare l’incontro dal titolo  “Online-Offline. Dimensioni della contemporaneità” è lo scrittore Alberto Garlini (Lignano Sabbiadoro, Centro Congressi Kursaal, ore 21.30).

Repubblica-250614Ci troviamo ormai a vivere e ad agire simultaneamente online e offline Ma lo sdoppiamento può generare rischi. Come spiega il grande sociologo.

La nostra vita da immigrati “digitali”
di Zygmunt Bauman
La Repubblica, 25 giugno 2014

TUTTI noi a intermittenza, ma anche contemporaneamente, viviamo ormai in due universi distinti: online e offline. Il secondo dei due è spesso definito “il mondo reale”, anche se la questione di capire se questa definizione si adatti meglio al secondo rispetto al primo diventa via via discutibile. I due universi differiscono in modo marcato per la visione del mondo che ispirano, le competenze che esigono e il codice di comportamento che raffazzonano e promuovono. Le loro differenze possono essere superate, ma difficilmente sono riconciliate. Spetta al singolo individuo, immerso in entrambi quegli universi, risolvere i conflitti che sorgono tra di essi e delineare ambiti circoscritti di applicabilità per ciascuno dei due. L’esperienza acquisita in un universo, però, non può non influire sulle nostre modalità di percezione dell’ altro universo, che valutiamo e che attraversiamo. […]

Tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.