Le parole e i numeri della migrazione

T

Il 20 giugno è la Giornata mondiale del rifugiato. Ma che differenza c’è tra essere un immigrato, un rifugiato o un profugo? Quando un migrante diventa irregolare? Un rifugiato può essere espulso? Che cos’è la protezione umanitaria? E chi ne ha diritto? Sono distinzioni importanti, se pensiamo che nel mondo almeno 214 milioni di persone vivono in un paese diverso da quello di nascita. Continua a leggere

La cultura diventa karaoke: l’era social vista dalla filosofa Dubravka Ugresic

era-social

“Ecco un semplice aneddoto. Io e un adolescente stavamo guardando un “vecchissimo” film, Il silenzio degli innocenti. Eravamo a quella scena tremenda in cui la vittima del cannibale è imprigionata in un pozzo dismesso. “La tipa è stupida, non ha un cellulare,” è stato il commento dell’adolescente. “In che senso?” ho chiesto. “Se avesse un cellulare, potrebbe chiamare la polizia”. Continua a leggere