App On: nuovo bando della Regione Lazio per lo sviluppo di applicazioni

Lunedì prossimo, 31 marzo, alle 19.30, la Regione Lazio presenta all’Auditorium Parco della Musica (viale Pietro De Coubertin 30) App on, il bando per creativi digitali che mette a disposizione dei giovani talenti under 35 e delle Pmi del Lazio 2 milioni di euro per lo sviluppo di applicazioni digitali. Per partecipare occorre la registrazione gratuita all’appuntamento su Eventbrite.

startup_4Chi può partecipare al bando App on

  • giovani programmatori under 35
  • PMI attive nel settore del digitale nella Regione Lazio (che abbiano prodotto/pubblicato almeno un’app negli ultimi 5 anni)
  • mentor con esperienza in ambito business coaching (iscritti nell’apposito elenco Filas).

Tipologia dei progetti ammessi al finanziamento
Sono finanziabili i progetti destinati alla realizzazione di app per tablet o smartphone dedicati a:

  • fruizione del territorio del Lazio per fini turistici e per la valorizzazione e lo sviluppo dell’economia locale (context aware mobile commerce ecc.)
  • smart city e resilient city (civic app)
  • energia ed efficienza energetica, uso intelligente di risorse
  • social business, social learning e humanistic management
  • social media abilitanti per smart communities
  • game e gamifications
  • wearable technology e realtà aumentata.

Obiettivo generale:
Promuovere la progettazione e lo sviluppo di piattaforme ed applicativi per smartphone e tablet proposti da giovani sviluppatori, attraverso il finanziamento dei costi di realizzazione di un prototipo di “App” in fase beta.

Le idee-progetto dovranno essere originali, quindi non una semplice riproposizione o una variante di “App” con funzionalità ampiamente disponibili negli store; e dovranno essere innovative in termini di sperimentazione di nuove modalità di interazione e utilizzo, come:

  • interfacce adattive basate sul contesto
  • nuove metafore per la geolocation (es. meteorologia)
  • fisica e design (nuove frontiere della “user experience”)
  • utilizzo avanzato delle tecnologie multitouch
  • sensoristica, social web e Bigdata.

Le App dovranno essere commerciabili/disponibili e avere una roadmap di sviluppo compatibile con la tempistica prevista dal bando.

Modalità di presentazione: Fase 1 (fino al 31 maggio 2014):

  • i giovani sviluppatori dovranno inviare le idee-progetto
  • le PMI dovranno inviare la manifestazione di interesse
  • i Coach (mentor) dovranno inviare la manifestazione di interesse.

Fase 2

  • le 70 idee-progetto selezionate verranno proposte alle PMI candidate ad ospitarle
  • l’incontro tra un giovane sviluppatore e l’impresa verrà favorito dai “Coach”
  • le PMI “incubatrici”, una volta individuate le idee-progetto di interesse, presenteranno la domanda di contributo per la realizzazione del prototipo.

Progetti finanziabili: sono finanziabili i progetti che potranno essere dedicati alla realizzazione di “App” per Tablet o Smartphone dedicati a:

  • fruizione del territorio del Lazio per fini turistici e per la valorizzazione e lo sviluppo dell’economia locale (context aware mobile commerce ecc.)
  • smart city e resilient city (civic app)
  • energia ed efficienza energetica, uso intelligente di risorse
  • social business, social learning e humanistic management
  • social media abilitanti per smart communities
  • game e gamifications;
  • wearable technology e realtà aumentata.

Spese ammissibili:

  • consulenze specialistiche (capo progetto, architetto applicativo, esperti tematici,designer e creativi)
  • costi relativi all’infrastruttura tecnologica strettamente commisurati alla durata del progetto (canoni di affitto per servers, tariffe per traffico, servizi geografici, meteorologici, personale tecnico, system management, trasporti, mezzi tecnici, sensori, piccole interfacce, droni ecc.)
  • costi interni della società (personale, attrezzature ecc.)
  • compenso per il giovane programmatore nella misura massima del 40% del costo di produzione complessivo ammissibile
  • rimborso spese per il Coach entro il limite massimo di 4mila euro
  • spese generali nella misura del 5% del costo di produzione complessivo ammissibile
  • costi relativi al materiale/servizi necessari ad individuare finanziatori e/o investitori e venture capitalist per ulteriori sviluppi dell’applicazione.

Tipologia delle agevolazioni: il contributo massimo per ogni progetto è di 40mila euro.
Le agevolazioni saranno erogate in un’unica soluzione.

Durata massima del progetto: 6 mesi

Le idee-progetto dei giovani sviluppatori, le manifestazioni d’interesse delle Pmi incubatrici e quelle dei Coach dovranno essere inoltrate alla Filas mediante raccomandata fino al 31 maggio 2014.

Il bando e tutti i moduli possono essere scaricati cliccando qui

Tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.