Phablet newschool: gli artigiani all’Orioli di Viterbo fanno notizia

A volte accadono fatti che fanno riflettere… Vi sareste mai aspettati che un articolo dedicato alla formazione in una scuola possa diventare il più cliccato su un magazine on line? Eppure è successo. Ieri l’articolo più letto sulla testata on line Agor@ Magazine, diretta da Umberto Calabrese, era quello che raccontava il progetto The Italian Makers a Viterbo. Questo significa che la mentalità comincia a cambiare e anche i lettori mostrano un nuovo interesse per i temi della scuola e della formazione. E soprattutto dell’artigianato.
The Italian MakersAllora noi lasciamo parlare il magazine… Il titolo dell’articolo è Viterbo – Incontri con artigiani ed esperti di innovazione per The Italian Makers.
Poi aggiungiamo una ricca galleria fotografica e alcune interviste realizzate da Maria Laura Feroce con uno smartphone all’Istituto d’istruzione superiore Francesco Orioli di Viterbo, guidato dal dirigente scolastico Luigi Valente, che così sul sito presenta l’offerta formativa della scuola:  “Si struttura su quattro percorsi formativi che abbracciano diversi ambiti della professionalità emergente nel contesto della vita moderna; si parte dal grafico pubblicitario fino ad abbracciare i servizi sociali passando per il turistico e l’aziendale. L’offerta formativa si è arricchita negli ultimi due anni di un corso serale per ragionieri programmatori”. E il preside Valente invita tutti i cittadini “a servirsi di questa struttura per garantire ai loro ragazzi una scuola che avvia ed educa ad essere buoni cittadini”.

Proseguiamo così la nostra serie di mini reportage “Phablet newschool” per capire come le scuole affrontano l’emergenza disoccupazione giovanile e, in particolare, come cercano di allineare l’offerta formativa all’evoluzione della domanda di lavoro. Dall’incontro di artigiani, studenti ed esperti all’Orioli emergono soprattutto due parole chiave, conoscenza e passione.

Nel video le voci dell’artigiana Daniela Lai e di due ragazzi di 16 anni con le idee molto chiare sul loro futuro professionale…

I ragazzi hanno incontrato due realtà locali, Artistica e Antica Legatoria Viali, e si sono cimentati nel rispondere alle sfide lanciate dagli artigiani. Artistica ha chiesto soluzioni vincenti per farsi conoscere sul territorio e rendere la ceramica appetibile ai giovani (innovazione di prodotto), mentre la legatoria come realizzare una plancia pubblicitaria che attiri l’attenzione del passante (per gli studenti di grafica pubblicitaria).

IMG_0481Artistica – Il laboratorio nasce da un gruppo di professioniste che, legate dalla stessa passione, uniscono le competenze per creare una impresa che recuperi l’attività ceramica viterbese. Punto forte è la personalizzazione decorativa su qualsiasi supporto (doratura, laccatura e pittura ad olio). Artistica non solo riproduce opere d’autore su frammenti di “peperino” smaltato (pietra locale di origine vulcanica), restaura la ceramica antica e moderna e ha messo a punto una nuova tecnica… Organizza corsi di formazione per le scuole, per non disperdere questa antica tradizione che va dall’ornato modellato, dalla tornitura al restauro fino al disegno e alla pittura ad olio.

the-italian-makers-orioli-85Antica Legatoria Viali – Il libro è destinato a finire nelle mani del lettore e quindi deve essere un oggetto maneggevole e piacevole ma contemporaneamente resistente all’usura. Perciò è compito della legatoria presentare un libro rilegato che si apra agevolmente per una comoda lettura; dare al libro un aspetto decorativo che rispetti e consideri il pensiero o l’argomento dell’autore. L’Antica Legatoria Viali lavora dal 1891 a Viterbo in modo artigianale con i migliori materiali e tecniche. Effettua ogni genere di legature in pelle, similpelle, carta pregiata e tessuto. È stata inserita nel registro nazionale delle imprese storiche, istituito in occasione dei 150 dell’unità d’Italia.

La galleria fotografica dell’incontro tra studenti, docenti, artigiani ed esperti di Inail e Cna
[per ingrandire la miniatura basta cliccare sull’immagine]

Per saperne di più sul progetto The Italian Makers

La cartella stampa

Tagged , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.