L’Italia che funziona secondo l’Eurispes: cresce la fiducia nella scuola

Tra i punti di riferimento istituzionali degli italiani c’è sempre la scuola. Secondo il Rapporto Italia 2014 Prestare ascolto all’Italia che funziona, curato dall’Eurispes, è in salita la fiducia risposta nella scuola che riesce ad oltrepassare il muro del 50% dei consensi attestandosi al 53,6%.

Ecco quanto scrive Tuttoscuola
Fiducia scuola 53,6%, partiti 6,5%

Il Rapporto Italia 2014 dell’Eurispes, come ogni anno, ha sondato anche l’indice di fiducia verso le istituzioni. In ascesa la fiducia riposta nella Scuola che riesce ad oltrepassare il muro del 50% dei consensi attestandosi al 53,6%. Si ampliano anche i consensi nei confronti della Chiesa, che ottiene il 49% della fiducia degli intervistati (+12,4% rispetto al 2013), e delle altre confessioni religiose (dal 20,6% del 2013 al 23,1% del 2014).
Migliora l’apprezzamento dei cittadini nei confronti delle associazioni di imprenditori, che fanno segnare quest’anno il miglior risultato dal 2009 con il 39,1% di preferenze accordate quest’anno rispetto al 28,9% ottenuto nel 2013 (+10,2%).
Sebbene abbia fatto registrare un lieve aumento da un anno all’altro, passando da un livello del gradimento del 17,6% nel 2013 al 21% del 2014, la Pubblica amministrazione è invece tra le categorie di Istituzioni meno amate dai cittadini. In discesa nel novero dei consensi invece le associazioni dei consumatori che perdono circa 7 punti percentuali scendendo al 56,6%.
Peggio di tutti vanno i partiti (6,5%), seguiti dai sindacati (19,2%), categorie che sembrano non trovare speranza di accreditarsi presso l’opinione pubblica come referenti affidabili.
Lievemente discendente, ma sempre molto alta, la fiducia nelle associazioni di volontariato, passata 77,4% dei cittadini del 2012 al 75,4% del 2013, per arrivare al 74,5% del Rapporto 2014.

Per saperne di più

Bookmark the permalink.

Comments are closed.