Robi, il robot che si compra in edicola come le figurine. Ma è già programmato

Robi

Robi, creato da un designer giapponese specializzato in robotica, Tomotaka Takahashi, 38 anni, è un progetto tutto italiano, firmato dalla De Agostini Publishing. L’azienda, guidata da Alessandro Belloni, ha un giro d’affari di 500 milioni di euro e una presenza in 53 Paesi.
A marzo del 2013 Robi è stato lanciato in Giappone con una collezione in 70 uscite con un enorme successo: 100mila piccoli Robi da costruire pezzo a pezzo, settimana per settimana, in altrettante case giapponesi. Continua a leggere

Mobile born e mamme cyberalleate: diete mediatiche in famiglia

mamme-digitali

Tra le Cibernews l’agenzia di stampa Adnkronos pubblica l’intervista allo psichiatra Tonino Cantelmi, che racconta il comportamento delle nuove mamme digitali e la nascita di cyberalleanze scolastiche tra genitrici. Di recente il prof. Cantelmi ha presentato la ricerca “Le diete mediatiche dei nostri figli“, commissionata dal Moige.  Quale rapporto c’è tra immigrati digitali e nativi digitali? Chi sono i mobile born?

Dall’emergenza pidocchi ai compiti a casa, arrivano le mamme sempre on line Continua a leggere

Competenze digitali: il lavoro non è più quello di una volta…

work-in-progress

“Da qui al 2030 due miliardi di persone cambieranno lavoro. Quasi metà dei mestieri esistenti rischiano di essere sostituiti da robot. È la fine? No, bisogna aggiornarsi. Basti dire che solo in Europa ci sono quasi un milione di impieghi vacanti per mancanza di competente digitali…”

Il giornalista Riccardo Luna sull’inserto Next del quotidiano La Repubblica Continua a leggere

Volontari sempre più professionali anche grazie a LinkedIn

Volontari-Linkedin

Il social network dedicato ai professionisti lancia un nuovo sito dove far incontrare associazioni e persone disposte a fare i  volontari. La scelta nasce da una doppia motivazione: l’esigenza delle organizzazioni di trovare risorse qualificate e la disponibilità dell’82% degli utenti di LinkedIn, oltre 250 milioni nel mondo.

L’iniziativa è partita da pochi giorni, il 15 gennaio scorso Continua a leggere