Alternanza scuola-lavoro: stanziati 20,5 milioni

Dalla rassegna stampa di martedì 7 gennaio 2014: il quotidiano Il Sole 24 Ore oggi in edicola spiega come sarà suddivisa la cifra stanziata dal Miur per integrare percorsi formativi e mondo del lavoro.

Alternanza scuola-lavoro. Stanziati 20,5 milioni
Il ministero dell’Istruzione stanzia 20,5 milioni di euro (20.560.000, per la precisione) per la realizzazione delle attività di alternanza scuola-lavoro (esercizio finanziario 2013/2014). Il piatto grosso, 12.560.000 euro, andranno per i progetti innovativi di integrazione tra i percorsi formativi e il mondo del lavoro, «anche secondo la metodologia della scuola-bottega e scuola-impresa» e utilizzando «quale criterio prioritario» l’esistenza di collaborazioni con il mondo imprenditoriale del territorio di riferimento, evidenzia il decreto firmato nei giorni scorsi dal ministro, Maria Chiara Carrozza. I restanti otto milioni di euro sono destinati invece alle 132 ore di alternanza nelle classi quinte dei percorsi di istruzione professionale negli istituti statali.
I 12,5 milioni dedicati ai progetti innovativi sono stati ripartiti tra le regioni: la Lombardia potrà contare su 1,9 milioni; la Campania su 1,5 milioni; la Sicilia su circa 1,2 milioni; Veneto e Lazio su poco più di un milione di euro a testa. Le scuole (anche in rete) dovranno candidarsi presso gli Uffici scolastici regionali (Usr) per ricevere i soldi; e i progetti di alternanza proposti saranno valutati, in base a una serie di indicatori tra cui l’eventuale coinvolgimento degli studenti delle classi terze e quarte. Ci dovrà poi essere un attento monitoraggio: gli Usr dovranno trasmettere alla direzione generale per l’istruzione tecnica del Miur i progetti approvati e l’elenco delle scuole interessate. Sempre gli Usr dovranno controllare anche lo stato di avanzamento dei percorsi in alternanza.
CL T.

Bookmark the permalink.

Comments are closed.