I robot indossabili arrivano in corsia anche al Sud

robot indossabiliL’esoscheletro Ekso, un robot nato per esigenze belliche e adattato, con modifiche ingegneristiche, a funzioni di riabilitazione, è ora in dotazione come unico del Sud Italia nei Centri di riabilitazione motoria Padre Pio di San Giovanni Rotondo (Foggia), e sarà a giorni disponibile per i pazienti in maniera itinerante negli ambulatori e nelle strutture residenziali della Fondazione. Si indossa e permette una maggiore libertà di movimento. Così scrive l’agenzia Ansa.

I robot indossabili sono già stati sperimentati in diverse strutture riabilitative e presentati al grande pubblico in occasione della RomeCup 2012, manifestazione che già dal 2009 dedica ampio spazio alla robotica di servizio.

Il servizio del notiziario di Tv2000, realizzato alla RomeCup 2013, presenta l’esoscheletro WakeUp sperimentato dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, che alcuni anni fa ha pubblicato il primo lavoro al mondo sull’impatto della riabilitazione robotica sui bambini.

 

robot-indossabile

Area dimostrativa della RomeCup 2009 al Palazzo Senatorio in Campidoglio. Nell’immagine un prototipo di robot indossabile realizzato dagli studenti dell’Itis Vallauri di Fossano (Cuneo).

 

Tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.