La prossemica diventa un social software per i prof

Arriva un’applicazione per “gestire” l’aula, partendo dai posti nei banchi scelti dagli studenti. Grazie al social software progettato per gli insegnanti, si possono realizzare grafici per analizzare i comportamenti, organizzare gli studenti in gruppi di lavoro per analizzare il comportamento di ognuno, studiare il posizionamento degli allievi in aula in modo da ottimizzare i processi di apprendimento. App-Class-chartTra le opzioni dell’app Class Charts c’è quella di poter inserire i dati di ogni studente con icone e foto, per avere rapporti dettagliati sul comportamento dei ragazzi. L’obiettivo è favorire la collaborazione con gli altri insegnanti per gestire la classe. L’app Class Chart è gratuita e funziona su qualsiasi dispositivo abilitato ad internet. È necessaria la registrazione.

In effetti, la disposizione dei ragazzi in aula non è un aspetto indifferente per l’insegnamento. Secondo alcuni studiosi di prossemica, la disciplina che studia la gestione dello spazio all’interno di una comunicazione (gesti, distanze ecc.), la “zona d’apprendimento” è a forma di imbuto e si estende dal centro dell’aula lungo l’intera prima fila. Chi siede all’interno dell’imbuto, in percentuale, partecipa e interagisce di più oltre a ricordare il maggior numero di informazioni. Chi invece partecipa di meno siede in fondo o di lato, tende ad avere un atteggiamento più negativo o critico e ricorda il minor numero di informazioni.

prossemica

La zona d’apprendimento a forma di imbuto

Bookmark the permalink.

Comments are closed.